Tour Pastifici Gragnano

La città di Gragnano è famosa in tutto il mondo come “città della pasta” e, in particolare, come la “città dei maccheroni”. In questa cittadina della provincia di Napoli, stretta tra le montagne e il mare, e sviluppata su diversi livelli altimetrici – l’escursione va dai 350 ai 600 metri – si trovano infatti delle condizioni straordinariamente favorevoli a questo prodotto: un clima mite, equilibrato e leggermente umido, che consente di essiccare la pasta in modo graduale, e un’acqua povera di cloro proveniente dalle sorgenti del Monte Faito.

Affianco a una natura generosa, il successo della pasta di Gragnano è da ricercare certamente inoltre nella secolare esperienza di un’industria molitoria e nell’utilizzo ancora oggi di tecniche antiche come la trafila a bronzo. Un procedimento che conferisce alla pasta di Gragnano la tipica rugosità che consente di trattenere alla perfezione il condimento.
I primi pastifici a conduzione familiare, che testimoniano la produzione di pasta secca a Gragnano, comparirono alla fine del XVI secolo. La storia in particolare data l’origine della nomea però di Gragnano come patria della pasta al 12 luglio 1845: fu in quel giorno che il re del Regno di Napoli, Ferdinando II di Borbone, concesse ai fabbricanti locali il privilegio di fornire la corte di tutte le paste lunghe. Da quel momento Gragnano diventò ufficialmente la “Città dei Maccheroni”. Se fino al XVII secolo questo prodotto era poco diffuso, fu a seguito della carestia che colpì il Regno della Napoli però che la pasta di Gragnano divenne un alimento essenziale per il suo potere nutrizionale e per il suo basso costo di produzione.

Nel nostro TOUR vi faremo vivere dei momenti unici dall’impasto alla formazione della pasta alla sua essiccatura ed impacchettamento. Alla fine del tour la pasta prodotta verrà cucinata con le tipiche ricette Gragnanesi.